Quando e perché cambiare i tubi dei freni

 

Tubi dei freniNon si è mai troppo cauti con la manutenzione dei freni: una frenata veloce ed efficace può anche salvarvi la vita! Anche se sul cruscotto sono presenti spie che segnalano la diminuzione del liquido freni, a volte i freni possono iniziare a funzionare male anche in modo inaspettato. Di solito, se c’è una perdita di liquido freni, il problema è l’usura delle pastiglie. Tuttavia, anche altre componenti possono creare dei problemi: ad esempio, i tubi dei freni.

Se le pastiglie non sono usurate, ma l’auto ha comunque problemi di freni, potrebbe essere necessario cambiare i suoi tubi freno. Dove si trovano questi tubi, e a cosa servono? Il circuito che consente il collegamento della pompa alle pinze o ai cilindri è quasi interamente costituito da tubi metallici solidali alla ruota. Per collegare tra loro questi tubi rigidi sono presenti dei tubi flessibili, che devono sopportare le caratteristiche del liquido freni. A volte dunque una perdita di liquido può avvenire per l’usura di questi tubi. Per verificare, bisognerà ispezionare i tubi stessi, sollevando la macchina con un cric e andando a controllare i tubi dietro la ruota.

Ruotare lo sterzo fino alla fine della corsa vi darà una miglior vista. Un’ispezione visiva accurata basta di solito a verificare lo stato dei tubi: ci si può anche aiutare toccando i tubi, oppure facendo premere a qualcuno il pedale mentre si controllano punti specifici, per scoprire se ci sono rigonfiamenti dovuti a un cedimento interno. Nel caso di perdite dai tubi, si può decidere di sostituire il tubo (o anche solo una sua porzione), oppure di cambiare l’intero sistema dei freni, che sarà comunque certamente usurato. Buona norma è anche cambiare i tubi a coppie: se uno dei due va spurgato, è certo che anche l’altro avrà la stessa necessità.

Sostituire i tubi dei freni

Prima di cambiare i tubi freno bisognerà allentare i tubi stessi: spruzzate dunque del lubrificante nel punto in cui il tubo e la pinza o il tamburo del freno si incrociano, nonché su eventuali parti arrugginite, e lasciate agire per circa un’ora. A quel punto sarà possibile rimuovere il tubo da sostituire, allentando e rimuovendo i raccordi con una chiave. Non dimenticarti di usare guanti protettivi mentre lavori, il liquido freni può irritare la pelle. Una volta rimosso il vecchio tubo, si può fissare il nuovo, agganciandolo con connettori nuovi oppure mettendolo nei raccordi utilizzati col vecchio tubo. A questo punto non resta che sostituire il liquido perso nel cilindro principale, spurgare i tubi dei freni, infine testare i freni.

tubi dei freni

Testare i freni

Prima di tutto, ovviamente, bisogna rimontare le ruote e abbassare l’auto a terra, stringendo bene i dadi. A questo punto si dovrà premere il pedale del freno a motore spento un po’ di volte, in modo da togliere il lasco dal tubo del freno. Infine, si può fare un giro di prova, andando a velocità moderata e provando a frenare a fondo per vedere la reazione dell’auto. Se i freni sembrano ancora morbidi, meglio spurgarli di nuovo: per spurgare, bisogna rimuovere la vite di spurgo dal gruppo del freno e far premere a qualcuno il pedale del freno per eliminare l’aria dai tubi.

Sull'Autore