Vantaggi e svantaggi del cambio automatico

Quando si pensa alle macchine con cambia automatico, si pensa soprattutto alle grandi macchine americane, che rombano attraversano le lunghissime autostrade. Non tutti sanno che in realtà il primo cambio automatico della storia è stato brevettato in Italia, addirittura nel 1931! È vero però che il cambio automatico si è diffuso soprattutto negli Stati Uniti, mentre in Europa e in Italia lo standard resta il cambio manuale. Questa usanza però sta pian piano venendo meno grazie alla sempre maggiore immissione nel mercato, anche in Europa, di auto con il cambio automatico. Quali vantaggi e svantaggi ci sono in una simile scelta?

16924862_m

Il principio del cambio automatico è quello di sostituire la frizione con un dispositivo detto convertitore di coppia, inserito tra il cambio e il motore. In tal modo, il pedale della frizione viene del tutto eliminato: questo potrebbe essere considerato un vantaggio per chi cerca soprattutto semplicità e comfort. Anche la sicurezza ne risente positivamente: l’automobilista, non dovendo più inserire e scalare le marce in continuazione, ha la possibilità di mantenere sempre entrambe le mani sul volante. Per quanto riguarda la comodità, la situazione più classica in cui il cambio automatico sembra vantaggioso rispetto a quello manuale è la marcia in colonna nel traffico, in cui di solito ci si deve destreggiare tra freno, frizione e acceleratore per avanzare di pochi metri ogni volta.

 

Cambio automatico contro cambio manuale

Sostituire la frizione con un dispositivo che rende il cambio automatico comporta la sparizione del pedale della frizione. Questo cambiamento che potrebbe essere anche comodo, rischia di essere invece pericoloso per chi decidesse di passare da un tipo di cambio all’altro: infatti il piede sinistro, abituato alla frizione, potrebbe andare a schiacciare automaticamente il freno, facendo frenare bruscamente l’auto.

29634951_m

Il problema più noto delle auto a cambio automatico sono in realtà i consumi che possono essere notevoli. Le auto a cambio automatico tendono anche ad avere prestazioni peggiori, soprattutto per quanto riguarda l’accelerazione, che invece con il cambio manuale risulta decisamente migliore. Ecco perché si tende a dire che un’auto con cambio manuale è generalmente più potente e adatta a una guida sportiva, mentre le auto con cambio automatico sono più comode e facili da guidare.

 

Frizioni automatiche

Sebbene il cambio automatico con convertitore di coppia sia il tipo di cambio automatico tuttora più diffuso, altri sistemi si stanno sviluppando. Volskwagen, Audi e Porsche, per esempio, hanno sviluppato un cambio a doppia frizione: in pratica è come avere due cambi, quello in funzione e un altro pronto a sostituirlo. In questo modo, il motore è sempre connesso alla trasmissione e il cambio di marcia avviene in soli 3 o 4 centesimi di secondo. Inoltre, va segnalata la novità presentata recentemente da Bosch: una specie di frizione automatica. In questo caso, viene mantenuto il cambio manuale, ma la frizione elettronicamente assistita prende la forma di un semplice interruttore, andando ad automatizzare l’innesto della prima marcia e la gestione della gradualità dello stacco.

Sull'Autore