Le innovazioni Volvo che hanno rivoluzionato le nostre auto

Conoscete la storia della Volvo? In attività da 90 anni, il marchio svedese ha introdotto moltissime  innovazioni, alcune delle quali sono state adottate stabilmente da tutte le auto del mondo. Una lunga storia connotata dalla ricerca nei campi della sicurezza e dell’ecologia. Scopriamola insieme.

La nascita della Volvo è già segnata da una storia di importanti innovazioni: il marchio “Volvo” era stato infatti già registrato nel 1915, dalla SKF, l’azienda che ha inventato i cuscinetti volventi (“volvo” in latino vuol dire girare, rotolare, scorrere). Se vi è mai capitato di cercare ricambi Volvo, conoscete già la marca: la SKF ancora oggi costruisce cuscinetti a sfera per il marchio svedese, oltre che per moltissime altre case automobilistiche. La Volvo che conosciamo oggi nasce nel 1927, grazie ad Assar Gabrielsson e Gustav Larsson. Inizialmente, costruisce auto soprattutto per il mercato svedese: sono auto che devono adattarsi alle difficili condizioni climatiche svedesi e sono dunque molto resistenti. Dal dopoguerra in poi, però, anche grazie alle sue innovazioni, la Volvo entrerà di forza nel mercato automobilistico internazionale.

Volvo

La sicurezza prima di tutto

La sicurezza è al centro delle attenzioni della Volvo sin dalla sua nascita. Già nel 1927 i suoi fondatori lo puntualizzavano: “le auto sono guidate da uomini, e quindi il principio guida di tutto ciò che è fabbricato dalla Volvo deve essere e rimanere la sicurezza”. Nel 1944, con l’ideazione della PV44, viene introdotto il parabrezza in vetro laminato: per la prima volta è composto da due lastre unite da un materiale plastico, per mantenere insieme le componenti danneggiate ed evitare che le schegge possano entrare nell’abitacolo. Nel 1959, la Volvo introduce una nuova misura di sicurezza ideata dall’ingegnere Nils Bohlin: la cintura di sicurezza a tre punti. Se oggi è montata da tutte le auto del pianeta, è sempre un merito della Volvo, che rinunciò ai diritti derivanti dal brevetto. Nel 1972 la Volvo propone come optional anche il seggiolino per bambini montato in senso opposto a quello di marcia, mentre nel 1976 arriva anche il seggiolino di rialzo. Se il campo della sicurezza resta importantissimo per la casa svedese, è nel settore della sostenibilità ambientale che arriva, sempre negli anni Settanta, un’altra innovazione durevole: la sonda lambda, che all’epoca contribuì a ridurre del 90% le emissioni nocive dei gas di scarico.

Volvo

Soluzioni d’avanguardia

Nonostante i passaggi di proprietà, la Volvo non interrompe la ricerca sulla sicurezza e negli anni Novanta introduce nuove misure, come gli airbag laterali, il sistema SIPS contro gli urti laterali, il sistema di protezione contro i colpi di frusta e la tendina gonfiabile. Il terzo millennio è però l’era dell’elettronica a bordo e la Volvo intende sfruttare queste nuove possibilità per migliorare la sicurezza stradale. Nel 2003 inventa il sistema di monitoraggio dell’angolo cieco, nel 2008 il sistema City Safety per ridurre grazie a un sistema laser i tamponamenti a bassa velocità e nel 2010 il rilevamento pedoni con frenata automatica completa. Tutti fiori all’occhiello di una Casa che da 90 anni pensa alla sicurezza.

Per tutti i ricambi Volvo a prezzi scontati, consultate sin da ora più di 300.000 referenze di pezzi di ricambio auto, qualunque sia la marca o il modello della vostra automobile. Per qualsiasi domanda, contattate il numero del nostro servizio clienti e approfittate durante tutto l’anno dei migliori prezzi per i vostri ricambi auto.

Sull'Autore